FANDOM


Carlo Cesari

35° Presidente federale di Southland
In carica
Inizio mandato 1° gennaio 2000
Predecessore Daniel McMure
Legislature III

34° Ministro del dipartimento di Economia
Durata mandato 1° gennaio 1995 –
31 dicembre 1999
Presidente Daniel McMure
Predecessore Howard the lionheart
Successore Carlo Cesari (ad interim)

35° Ministro del dipartimento di Economia (ad interim)
In carica
Inizio mandato 1° gennaio 2000
Presidente Carlo Cesari
Predecessore Carlo Cesari

Dati generali
Suffisso onorifico the great eagle
Partito politico Nessuno
Tendenza politica Progressista
Titolo di studio Laurea Honoris Causa in Economie politiche

Carlo Cesari, detto the great eagle, (Eagle City, 16 giugno 1975) è un politico southlander, 35° e attuale presidente della repubblica federale di Southland.

Più giovane presidente della storia dell'isola e primo cittadino di origini italiane a ricoprire tale carica, Cesari venne eletto al campidoglio nelle elezioni a suffragio universale del 1° gennaio 2000, quando ancora non aveva 25 anni, dopo essersi messo in mostra come ministro del dipartimento dell'economia sotto la presidenza di Daniel McMure. Cesari, infatti, grazie al grandioso piano di riforme varato, il Millennium Plan, preparò l'economia del paese all'avvicinarsi del nuovo millennio, portando Southland tra le maggiori potenze economiche mondiali (inferiore solo a Stati Uniti e Cina) e creandosi un forte consenso tra i southlander.

L'attività a Capitol HillModifica

Abbandonati gli studi economici alla Federal University di Eagle City, perchè giudicati troppo "prolissi", Cesari iniziò a tenere discorsi nelle piazze della città, indicando come l'economia di Southland potesse essere rilanciata, ma occorreva fare qualcosa e alla svelta. Il suo tentativo era di radunare più proseliti possibili (una legge per essere presentata dal popolo deve essere proposta da almeno cento cittadini) per poter sottoporre al presidente una proposta di legge per la rifondazione dell'economia. Il giovane (siamo nel 1994, aveva diciannove anni) venne notato da Daniel McMure, allora in piena campagna elettorale, il quale rimase affascinato dalle sue teorie. Quando poi questi venne eletto presidente e si insediò, il 1° gennaio 1995, nominò Cesari come ministro dell'economia.

Dipartimento dell'economiaModifica

Il giovanissimo ministro dell'economia, non ancora ventenne, dedicò anima e corpo alla risollevazione dell'economia del paese con un complesso di riforme che prese il nome di Millennium Plan. Inizialmente si dedicò alla drastica diminuzione delle tasse a carico dei cittadini, con l'erogazione di numerosi incentivi, sia a livello agricolo, sia a livello industriale. Nonostante lo scompenso economico iniziale, a carico dello Stato, i cittadini, sollevati da gravose tasse e attratti dagl'incentivi, si misero presto in "gioco", raddoppiando la produzione di materie prime e prodotti industriali nel giro di un anno. Inoltre, sempre più studenti potevano permettersi le università e il numero di laureati aumentò sensibilmente. Nuovi ricercatori, giovani e preparati, si avvicendarono nei laboratori dello Stato, rendendolo progredito in varie tecnologie, tra cui quella robotica.

La nuova ricchezza pro capite, l'aumento del PIL e una studiata tassazione ai paesi importatori, permisero a Southland una ricchezza fino ad allora soltanto immaginata.

Presidenza federale: I mandatoModifica

La politica economica condotta dal ministro aumentò il consenso di Cesari all'interno della popolazione che, già dal 1998, lo vedevano come presidente per le vicine elezioni di fine 1999.

Il presidente del nuovo millennio venne puntualmente eletto, praticamente all'unanimità, e nel gennaio 2000 si insediò nella residenza ufficiale. Durante il suo primo mandato, oltre alla prosecuzione delle riforme sull'economia, Cesari si dedicò alle relazioni internazionali, che si concretizzarono nell'istituzione della USS (gennaio 2001), Union of Southern States, unione degli stati dell'emisfero Australe, a carattere prettamente economico/commerciale fino all'11 settembre dello stesso anno, a partire dal quale assunse anche carattere militare, a scopo protezionistico.

Nel 2005, quattrocentesimo anniversario della prima cacciata delle truppe inglesi da Southland, venne inaugurata la Freedom Tower, nuova sede di USS e organi collegati.

Presidenza federale: II mandatoModifica

Presidenza federale: III mandatoModifica