FANDOM


La Muraglia Lobiana è stato una delle operazioni di difesa più ardue del Regno di Lobia contro il resto del mondo durante la prima guerra mondiale. Sotto comando di Stinlio Stonzo, di cui ne ebbe anche l’idea, l’operazione ebbe inizio nel 1916.

Causa dell’operazione Modifica

Il Regno di Lobia, seppur indipendente da molti secoli, era ancora molto debole e incapace di poter difendersi o peggio, attaccare qualche territorio confinante. Temendo che potesse diventare colonia di qualche paese vicino, Stonzo ebbe l’idea di creare una muraglia difensiva che circondasse l’intero Regno.

Idea della MuragliaModifica

L’idea era quella di creare una mura di legno alta circa 800 metri che circondasse l’intero Regno.

Il progetto si avviò nel marzo 1916 e si concluse nell’ottobre dello stesso anno.
Muraglia Lobia

Rappresentazione della Muraglia Lobiana

StoriaModifica

Nel febbraio 1917, poco dopo la costruzione delle mura e poco prima della fine della guerra, arrivarono i primi nemici. Fu circondata da flotte navali Italiane, Turche, Greche e Lecroziane. Stinlio si aspettò un mossa simile, ma non si preocuppò. D’altronde, vedendo le enormi mura, era troppo sicuro di se. Incaricò quattro aerei a sorvolare nel cielo a intimidire le flotte nemiche. Ne tornarono solo due, faccendo notare al comandante Stonzo che i nemici erano carichi anche di aerei. Stonzo non aspettandosi una tale aggressività verso un piccolo paese come il suo Regno, ritirò le poche truppe rimaste, rimanendo al riparo sotto le mura, in attesa che se i nemici si arrendevano. Inaspettatamente dalle sue idee, le flotte continuarono a proseguire e iniziarono a lanciare bombe di fuoco, bruciando il muro che aveva creato. L’intera mura difensiva divenne un arma nemica, furono circondati dal fuoco. Le poche truppe che aveva ancora Stonzo, cercò di farle attaccare alle navi nemiche. Nello stesso momento creò una apertura nelle mura per far navigare qualche flotta navale. Peggiorò solo le cose rendendo il Regno ancora più indifeso.Qualche suo aereo non riuscì neanche a sorvolare il cielo bruciandosi poco prima dal fuoco delle mura. Gli altri invece riuscirono sufficientemente a sparare qualche flotta navale. Le navi nemiche però erano in tutto il Regno, e gli aerei di Lobia erano insufficienti. Inoltre, con l’arrivo di altri aerei nemici dal lato nord del Regno, diede lo scacco al paese. Lobia era deceduta.

Muraglia di Lobia

Rappresentazione dell'attacco dalle forze nemiche. In rosso i nemici, in blu i lobiani e in nero la muraglia.

I lobiani si rivoltarono, buona parte del popolo cercò Stonzo, il responsabile di tutto ciò, e lo rinchiusero in una cella, per essere successivamente condannato a morte. I nemici si avvicinarono lentamente, aspettando che le mure si crollassero completamente. Fortunatamente per i lobiani, arrivò la fine della guerra mondiale, e le poche truppe nemiche rimaste se ne andarono via. Di Stonzo invece non se ne ebbe più notizie, era evaso dalla cella senza essere visto da nessuno.