FANDOM


L'autore richiede che tu non faccia significative modifiche al suo progetto, senza approvazione.
Limitati ad aiutarlo correggendo errori di scrittura, grammaticali e di organizzazione. Grazie.
Utopìus
Civitas Foederalis de Utopìus
Newutopia-flag-s Coa-newutopia
Bandiera Simbolo militare
Cartina utopius
Locazione di Utopìus

Motto
"Scientia potentia est!"

Inno nazionale "Liberty is free!"
Capitale: Capitale: Paros
Altre città: Turin
Lingue:
  ufficiali:
 
{{{lingue ufficiali}}}
  altre: Italiano
  • Latino
  • Dialetti vari
Religioni:
  principali:
 
Ateismo (50%)
  altre: Agnosticismo (33%)
  • Buddismo (5%)
  • Cristianesimo (12%)
Gruppi etnici:
  principali:
 
Inglesi (66%)
  altri: Italiani (28%)
  • Latini (3%)
Nome abitanti: Utopìoti
Forma di governo: Repubblica presidenziale federale
  corpo governo: Congresso
Presidente federale: Joseph Garibaldi
Presidente del Congresso: Robert Begnignus
Area: 12.567.000 km²
Popolazione: 134.970.00 ab.
Valuta: Uto (Utopiti)
Organizzazioni: Sezione Illuministi di Paros (SIP)

Forze armate nazionali (FAN)
Guardia di finanzia
Illuministi

Utopìus (da Utopia, "idea irrealizzabile, buon luogo" - in originale Vtopìiùae, mentre il nome Utiò è presente in molti dialetti nazionali) è una penisola molto vasta, la più vasta, attaccata alla Spagna nord-ovest, situata nell'oceano atlantico tra l'Europa, l'America settentrionale e la Groenlandia. È costituita da sette stati tutti confinanti tra loro, la capitale è Paros che è anche la città più grande di tutto il continente.

È una repubblica federale, ed è il terzo stato più esteso del mondo, preceduto da Russia e Canada.

Storia Modifica

Il continente nasce in seguito ad un'enorme spostamento delle placche terrestri che ha portato alla divisione dell'Europa dall'Africa e dalle Americhe, proprio per questo è uno stato molto vasto, perché in seguito alle migliaia di eruzioni dei vulcani dei continenti vicini si sono formati grandi strati di terreno che col tempo e con le piogge si sono solidificati.

Negli anni molti stati hanno cercato di colonizzare la nazione che all'inizio contava qualche milione di abitanti sparsi nella parte nord ed est del continente e ancora piuttosto arretrati. La prima guerra che si ricorda avvenne nei primi secoli del primo millennio d.C. e viene chiamata dagli storici locali la Guerra dei trent'anni dove gli Inglesi cercarono di prendere il controllo delle rotte commerciali, la guerra durò appunto 30 anni che finì con la vincita degli Utopìoti, la vittoria di questa guerra viene festeggiata ogni 29 aprile.
Successivamente ci fu un lungo periodo di pace (135 anni) nel quale la nazione si riprese dalla guerra, creò una propria moneta e si stabilì economicamente grazie alle recenti scoperte nel campo tecnologico.

Gli storici considerano questo periodo essenziale per la nazione come la conosciamo oggi e per gli anni successivi. Grazie a molte ricerche effettuate su antichi testi possiamo suddividere la storia del continente dall'anno zero in 8 periodi storici:

  • Preistoria (vedi Periodi a.C.)
  • Periodo dell'età essenziale
  • Periodo dell'età buia
  • Periodo dell'età rinascimentale
  • Periodo dell'età illuminista
  • La rivoluzione industriale
  • Le guerre mondiali
  • L'età moderna

Periodi Modifica

Periodo dell'età essenzialeModifica

In questo primo periodo che succede alla preistoria (vedi sezione specifica) Utopìus si rifà un nome, crea una propria moneta, costruisce nuovi villaggi, si stabilisce economicamente e inizia a raggruppare tutti i tre stati.
Infatti un tempo non c'erano sette stati, quella è stata una divisione successiva voluta dal quindicesimo presidente di Utopìus, Hans E. Mollard.

In questo periodo su tutti e tre gli stati, a nord il Kentaes con a governo Re Giacus I, a sud l'Oioa regnato da Re "Ed" Napeli V e ad est Panfirha regnato da Marco "il grande" Ottavianovigeunamonarchia assoluta che ha come unico scopo quello di unire i cittadini per evitare che si ribellino al governo con una guerra civile, la quale sarebbe stata quasi impossibile sopprimere dato il gran numero di cittadini poveri. Purtroppo durante gli ultimi anni di questo periodo, iniziavano a formarsi piccoli gruppi ribelli che di anno in anno diventavano sempre di più fino ad arrivare al 963 d.C. quando un gruppo di ribelli di Palos diede il via alla grande ribellione che portò alla caduta di tutti e tre i re del tempo, allora il più rilevante era Enrico di Miles IV, re di Panfirha.

Questi eventi portano al triste Periodo dell'età buia.

Periodo dell'età buiaModifica

Questo è certamente il periodo più triste di tutti. Molti storici hanno stimato che dal picco di 35 milioni di abitanti siano diminuiti fino a 4 milioni, per colpa della Grande peste che ha colpito la maggior parte della popolazione, portata dai contadini che lavoravano nei campi agricoli al di fuori dei grossi centri abitati come seguito alla grande guerra civile che anch'essa ha mietuto molte vittime, tra cui nobili di corte e ricchi commercianti.

Non si sa molto su questa era perché i documenti arrivati a noi sono veramente pochi per colpa dello scarseggio di utensili per scrivere utilizzati per segnare se una persona era affetta oppure no dalla peste nera. L'unica cosa certa è che sono stati disegnati molti quadri riposti in diverse cattedrali ormai abbandonate, tra tutte ricordiamo la Cattedrale maggiore di Pivs diventato un luogo di turismo di massa tutt'oggi.

Periodo dell'età rinascimentaleModifica

Dopo un periodo di morte e calo di popolazione finalmente nel 1415 d.C. la nazione riesce a riprendersi e si iniziano a costruire grandi cattedrali, monumenti, città più vaste e le colonizzazioni dei luoghi ancora inesplorati possono iniziare.
Il periodo viene chiamato "rinascimentale" perché vi è proprio una rinascita in ambito politico, scientifico e commerciale. Nascono pittori dall'eccellente mano e inventori che aiuteranno Utopìus nella sua crescita a livello scientifico e tecnologico. La nazione è divento un'unico stato in seguito alla ribellione dei poveri (vedi Era buia) ed ora abbiamo una monarchia parlamentare. Il sovrano dell'epoca è Camille F. Lacourt, nipote di François Lacourt I che era stato a capo della ribellione di Palos e figlio di Paul E. "Junior" Lacourt II, arricchitosi grazie alla scoperta della conservazione dei cibi.

Iniziano ad affermarsi i primi movimenti filosofici tra cui gli Illuministi, un gruppo di scienziati, filosofi e matematici. Inoltre avviene la costruzione della cattedrale di Turin.

Periodo dell'età illuministaModifica

Geografia fisica Modifica

La penisola di Utopìus presenta un clima temperato ad est e ad ovest, un clima freddo e in alcune zone anche glaciale a nord e un clima secco a sud-est. Questa fa sì che si trovino diversi biomi e animali di specie diverse. La foresta di Riverwood, situata a nord-est è la più vasta e conta migliaia di specie animali tra cui cervi, camosci, aquile, lupi, lepri, volpi e cinghiali. Attorno alla foresta si trova la catena montuosa Monvonts, la quale detiene il record per la più alta montagna del mondo, il Kywìi alto ben 9015 metri. La seconda catena montuosa più grande è l' Alpinist situata da sud-ovest del continente presenta molti laghi di origine vulcanica tra cui il South Lake, ambita meta turistica.

Grazie a questi paesaggi mozzafiato lo stato dell'Illoho riesce a mantenere il progetto Eagle Space Two, un'immensa base spaziale creata assieme alla UTSC (Utopìus Trade Space Center), il maggior ente spaziale della penisola, che s'impegna nella realizzazione dell'astronave Lion-X per una futura missione sul pianeta rosso.

La penisola è attraversata da diversi fiumi, il più grande è l'Everst che è lungo quasi 50.000 chilometri e attraversa buona parte naturale della nazione. Ci vivono molte specie di pesci che per via di un misterioso componente (ancora sconosciuto) nell'acqua arrivano a misurare fino ai 10 metri di lunghezza, dei veri mostri marini.
Un'altra vasta zona è il Deserto secco, situato a nord-ovest l'immensa tundra Brown Valley posizionata a nord prima dei Grandi ghiacci.